La lipoaspirazione viene utilizzata per rimuovere in zone ben definite e in maniera definitva gli accumuli di grasso localizzati solitamente nelle cosce, ginocchia, glutei, addome, polpacci, fianchi, braccia e collo.

Negli uomini l’intervento viene effettuato anche nella zona toracica quando è presente un eccesso di grasso in sede mammaria (pseudo-ginecomastia).

La lipoaspirazione ha anche l’effetto di migliorare l’aspetto della pelle a buccia d’arancia, caratteristico aspetto dovuto alla cellulite, in quanto migliora certamente la circolazione venosa e linfatica.

La lipoaspirazione è uno degli interventi chirurgici più richiesti in Italia, e si pratica ogni anno a migliaia di persone (uomini e donne).

Il termine lipoaspirazione ha due diversi sinonimi, che sono liposuzione e liposcultura, che sono simili nella pratica ma non esattamente uguali.
La lipoaspirazione e liposuzione si riferiscono ad un intervento più esteso e principalmente finalizzato alla rimozione del grasso in eccesso. La liposcultura invece, utilizzando cannule più sottili, ha lo scopo di modellare il corpo e rimuovere solamente piccole quantità di grasso in zone particolarmente circoscritte. In alcuni casi, la liposcultura aggiunge quantità di grasso, reinserendolo nelle zone interessate.

La lipoaspirazione è particolarmente indicata a pazienti che presentano accumuli adiposi che ne alterano la figura  corporea, creando disagio psicologico. Anche l’abbigliamento è condizionato da questi difetti estetici ed i pazienti non si scoprono volentieri durante i mesi caldi, utilizzando spesso abbigliamento abbondante.

Le aree più spesso trattate nelle donne sono le cosce esterne ed interne, i fianchi e i glutei mentre l’uomo spesso viene trattato nell’addome, i fianchi e la regione pettorale. Non si tratta, nella maggior parte dei casi, di un trattamento contro l’obesità. Infatti, la lipoaspirazione permette la ridefinizione del contorno corporeo eliminando i depo­siti eccessivi di grasso.

L’intervento di lipoaspirazione si rivolge a quegli accumuli adiposi che sono resistenti alla dieta, alla ginnastica ed alla terapia medica per cui l’unica soluzione efficace e definitiva è quella chirurgica.

Il grande vantaggio della lipoaspirazione è data dal fatto che i risultati sono permanenti e definitivi. Ovviamente il corpo continua ad invecchiare e quindi il risultato raggiunto con l’operazione non si può mantenere per tutta la vita. Certamente il grasso aspirato non si riforma più a meno che non intervengano situazioni eccezionali come ad esempio gravidanze o malattie legate al metabolismo.

Non esistono limiti di età per sottoporsi a questa operazione anche se nelle persone anziane non si possono raggiungere gli stessi risultati che si ottengono con le persone più giovani, proprio a causa della ridotta elasticità cutanea.

Dopo l’intervento, per mantenere i risultati raggiunti, si consiglia sempre di svolgere una  sufficiente attività fisica.

Come si svolge l’intervento

La lipoaspirazione è solitamente eseguita in anestesia locale con sedazione, in condizioni di day hospital.

Si inizia infiltrando inizialmente nelle aree da trattare una soluzione acquosa contenente adrenalina in modo da agevolare la rimozione successiva e da ridurre al minimo le perdite di sangue. Il grasso viene poi aspirato utilizzando sottili cannule metalliche (di diametro dai 2 ai 5 mm.), grazie all’utilizzo di una pompa meccanica medicale che lo aspira. Il grasso aspirato viene raccolto in speciali contenitori, e può essere smaltito oppure riutilizzato per riempire avvallamenti  aumentare il volume in altre zone..

Le piccole incisioni cutanee utilizzate per inserire le cannule vengono poi chiuse, a fine intervento, con un punto di sutura che sarà rimosso 5-7 giorni dopo l’intervento. La zona trattata viene poi avvolta da una guaina compressiva, da indossare per la prima settimana di degenza.

La durata dell’intervento di lipoaspirazione ha una durata molto variabile in base alla estensione delle aree da trattare, e può andare da circa 45 minuti fino a 2-3 ore.

Preparazione

Per interventi in aree localizzate e per pazienti giovani ed in buona salute, può bastare una valutazione preope­ratoria

Per lipoaspirazione in aree estese o più aree, è invece opportuno eseguire i consueti test preope­ratori.

Il recupero

La durata della degenza in clinica dipende dalla dimensione dell’intervento eseguito. Per piccole lipoaspirazioni in anestesia locale il periodo di osservazione è di poche ore mentre per operazioni più estese si consiglia il ricovero in clinica di una giornata.

I tempi di recupero possono andare da qualche giorno a periodi più lunghi.

Le cicatrici

Le piccole incisione effettuate per l’inserimento delle cannule, e le cicatrici sono di solito trascurabili.

I rischi

L’esecuzione dell’intervento di lipoaspirazione viene fatta in ambiente sterile, con strumenti medici sterili. Possono, in rari casi, presentarsi complicazioni quali infezioni (molto rare), asimmetrie e irregolarità della zona trattata. Si può quindi successivamente intervenire per migliorare la qualità del risultato. l primo intervento.

I costi

I costi di una lipoaspirazione variano in funzione dell’estensione e del numero delle aree del corpo trattate. Mediamente, piccole liposuzioni hanno un costo a partire dai 1.500 euro mentre operazioni chirurgiche con aree estese e/o più aree possono partire dai 4.500 euro in su.
Tutti i costi sono comprensivi delle spese di clinica, anestesista e delle visite e medicazioni post-operatorie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *