hotel nautilus

In Italia per un azienda che opera nel mondo del turismo ci sono tanti modi per essere ecosostenibile. L’azienda Friul Wood House che si occupa di case in legno ad Udine ed è da sempre interessate alle tematiche collegate alla sostenibilità ci spiega in questo articolo come albergatori e viaggiatori possono concepire il turismo secondo una filosofia più green.

Cominciamo con il citare un esempio di eco sostenibilità turistica degno di nota. A Pesaro infatti è stato da poco terminato il primo hotel a più piani completamente in legno. Si chiama Nautilus, è una struttura dedicata alle famiglie della Eden Viaggi ed è una sopraelevazione in legno su un edificio preesistente.

Questo dimostra che le costruzioni in legno possono resistere alle sollecitazioni di una struttura a più piani, alle intemperie, all’azione di un vento anche forte, nonché del sole e della salsedine. Senza contare che l’ottimo isolamento termico garantito dal legno fa si che le estati in un edificio in legno siano decisamente più fresche abbattendo così i costi per il condizionamento.  Il legno si dimostra ancora una volta un materiale anche sicuro rispetto a terremoti ed incendi.

Gli alberghi possono usufruire di tutti gli incentivi per l’acquisto e l’installazione di sistemi per l’efficienza e l’autosufficienza energetica come pannelli solari e simili. Questo gli da modo di richiedere ed esibire su Tripadvisor, il celebre portale turistico, il badge Eco Leader, attribuibile alle strutture turistiche che hanno dimostrato di puntare sull’eco sostenibilità.

Un buon contributo all’eco sostenibilità può essere costituito anche dall’attenzione rispetto agli sprechi, ad un accurata raccolta differenziata dei rifiuti e selezione dei prodotti destinata alla pulizia degli ambienti. Un semplice plus che gli alberghi potrebbero offrire ai loro ospiti, è il noleggio gratuito delle biciclette con cui muoversi nei dintorni senza la necessità di utilizzare l’auto.

Per quanto riguarda i viaggiatori essi possono essere più “green” in molti modi. Partendo dai trasporti, che possono anche essere convertiti in soli spostamenti con i mezzi pubblici, che possono essere fatti in modalità car sharing o che per i più sportivi possono essere fatti a piedi. Per quanto riguarda i pernottamenti oltre a preferire le strutture con una gestione ecosostenibile, è sempre più etico scegliere le piccole strutture magari in modalità “albergo diffuso”. Per quanto riguarda i pranzi e gli spunti cercate di provare i prodotti ed i piatti tipici della zona in cui siete arrivati, magari per gli spuntini veloci potete anche pensare allo street food.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *