Abu dabi duty free

Siamo sempre abitati a fare shopping nei centri commerciali o nei negozi che ci sono familiari. E se cogliessimo l’occasione di un viaggio per fare shopping sfrenato a prezzi vantaggiosi?

In attesa di prendere il volo

Tutti coloro che devono imbarcarsi su qualche volo internazionale, cercano di abbreviare il tempo di attesa girando il duty free, ossia la zona franca di ogni aerostazione dove sono concentrati negozi che vendono tax-free. Al di là della curiosità e della esigenza di evitare di annoiarsi aspettando di poter salire sul proprio volo, c’è anche lo stimolo (e non solo per i fashion addict) di fare delle vantaggiose compere.

Cosa comprare?

Quello che in molti non sanno che in certi duty free si possono trovare non solo i classici negozi dove acquistare sigarette, alcolici e profumi ma anche shop che propongono interessanti brand di nicchia relativi ad abbigliamento ed accessori. Gli appassionati di altri genere possono invece sbizzarrirsi sfogliando edizioni di libri rari o scegliendo un CD che ancora deve uscire in Italia. Tutto dipende dagli aeroporti che, si caratterizzano, dalla diversità di ‘affari’ che si possono fare. Ad esempio, il trafficato Heathrow –uno degli aeroporti di Londra- è indicato proprio per gli appassionati di libri rari e quasi introvabili che qui, possono soddisfare il loro desiderio. Ma anche gli amanti della moda possono acquistare abiti che, in pochi minuti, possono farseli personalizzare direttamente.
Le donne in transito nell’aeroporto Incheon di Seul, capitale della Corea del Sud, non possono farsi sfuggire l’occasione di acquistare borse firmate scontate come quelle presenti nell’outlet di accessori Louis Vuitton che propone edizioni limitate ed una convenienza che può raggiungere anche il 30% di sconto.

E se non abbiamo tanto tempo da dedicare allo shopping?

Se siamo giunti in ritardo  e dobbiamo necessariamente imbarcarci sul nostro volo quasi in partenza, possiamo rimediare in qualche modo attraverso il servizio di shopping che viene effettuato a bordo dell’aereo da parte di hostess e steward. In linea generale, si tratta più o meno degli stessi prodotti anche se occorre verificare le eventuali differenze  che possono intercorrere tra nazione e nazione.
Ovviamente, sfogliando il catalogo di bordo, possiamo renderci conto di cosa sarà possibile acquistare sempre con una certa convenienza (una riduzione che può arrivare fino a -20%), pagando con la nostra credit card o in contanti per entrare in possesso di qualcosa che gli amici potranno invidiarci (a parte il viaggio, si intende…).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *