Stress da vacanza ne soffre un italiano su dieci

Come evitare che ansia e stress rovinino le agognate ferie.

A volte le vacanze tanto attese dopo un anno di duro lavoro si rivelano una vera e propria fonte di angoscia. Lo stress da vacanza si traduce in ansia, nervosismo e sbalzi di umore che rischiano di rovinare le nostre ferie e la causa molto spesso parte solo da noi stessi.

Non è solo la paura di lasciare la propria zona di comfort o quella di prendere l’aereo ma anche il desiderio di vivere la vacanza dei propri sogni, perfetta in ogni momento, caratterizzata da una gioia e un relax quasi perenne. Questa voglia può diventare un’ossessione, rendendo impossibile un’organizzazione rilassata della partenza. Più il nostro lavoro e la nostra quotidianità sono angoscianti, frustranti e castranti tanto più le nostre ferie saranno cariche di aspettative, portandoci così ad una pianificazione maniacale delle stesse, in cui ogni cosa deve essere sotto il nostro controllo e diventare esattamente ciò che ci siamo aspettati.

Alcuni consigli per scongiurare lo stress da vacanza

Quando ormai l’asticella dei nostri desideri è alta tutto quello che si scontrerà con la realtà apparirà scadente, deludente persino affliggente… All’arrivo a destinazione verremmo letteralmente travolti da un senso di sconforto e di insoddisfazione che trasforma la vacanza in un supplizio, al quale non vediamo l’ora di porre fine. Possiamo però seguire alcuni consigli che ci aiuteranno ad evitare che lo stress da vacanza rovini tutto.

  • Ridimensioniamo le nostre vacanze. Una o due settimane di stop dalla nostra quotidianità non saneranno tutte le nostre mancanze, le frustrazioni, le delusioni e anche lo stress accumulato in un anno di lavoro. Si tratta piuttosto di un’ottima pausa utile a ritrovare le proprie energie.
  • Godiamo dei momenti di riposo. Le vacanze possono diventare anche l’occasione per svolgere attività sportive e ludiche mai fatte prima. Ballare fino a tarda notte e bere alcool o pianificare ogni giorno in base agli orari scanditi delle escursioni, può diventare fonte di stress se non programmato in maniera moderata. Le ferie devono essere infatti un’occasione di riposo, per cui i momenti di relax non vanno mai dimenticati.
  • Abbasso il conformismo ed evviva NOI! In vacanza è vietato sentirsi in obbligo: rispettate i vostri ritmi, fate quello che vi piace veramente, senza preoccuparvi troppo delle esigenze di tutto il gruppo. Le ferie sono un periodo da dedicare a se stessi, durante il quale è meglio assecondare le proprie esigenze, godendo delle cose semplici della vita
  • Pianifichiamo con calma e organizziamoci per tempo. Decidere mesi prima dove andare, scegliendo mete conosciute o vicine, se l’ansia ci attanaglia, è la soluzione migliore. Fare le valige in anticipo e senza fretta ci aiuterà sicuramente ad entrare nel mood della vacanza, dove il tempo è maggiormente dilatato rispetto alla frenetica vita di tutti i giorni.

D’altro canto la presenza di bimbi piccoli e di partner molto esigenti possono peggiorare lo stress da vacanza. Ecco perché è importante far presente i propri bisogni alla famiglia in modo da programmare meta, struttura e attività rispettando tempi e modi di tutti i membri.

L’organizzazione, che non deve mai essere capillare come abbiamo già detto, è in ogni caso la chiave per evitare nervosismo e ansia. Se è accompagnata da una certa dose di leggerezza ed è in grado di accogliere, con la necessaria calma, l’imprevisto, allora la strada per una vacanza felice è già spianata!

Stress da vacanza può sembrare un ossimoro ma sempre più spesso, per ben 1 italiano su 10, diventa una triste realtà. Parlare chiaramente del proprio disagio è come sempre il modo migliore per riscoprire il piacere di viaggiare.

Autore dell'articolo: Tiziana Troisi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *