Sole uguale abbronzatura, per molti un’equazione senza se e senza ma. Per molte persone appena le giornate si allungano e il colore della nostra stella si fa più forte, non riescono a non chiudere gli occhi verso di lei e godere dell’effetto che fa sentire il calore sulla pelle. Ma il Sole non è uguale per tutti e sono moltissimi i fattori che fanno amare o odiare questa nostra misteriosa energia inesauribile. A volte ci proteggiamo con delle creme poco adatte o con protezioni troppo basse. Forse non conosciamo bene la nostra pelle o non abbiamo pensato che il Sole di “casa nostra” può essere molti differente da quello dei Caraibi per esempio.

Il Sole è unico, ma la sua potenza cambia in base a molti fattori. Tutti sanno bene che d’inverno le giornate sono corte e fa più freddo mentre d’estate accade il contrario.

Osservando il cielo per un anno notiamo che il Sole compie archi sempre più alti sull’orizzonte man mano che si avvicina l’estate e sempre più bassi mentre si avvicina l’inverno. Questo “effetto” si chiama: declinazione solare. Il valore della declinazione del Sole è la stessa per tutti i luoghi della terra ed è pari a 0° durante gli equinozi. Gli equinozi segnano l’inizio di primavera e autunno, sono i momenti dell’anno che indicano che la durata del dì e della notte sono uguali.

Nozioni astronomiche a parte, il Sole fa bene, non importa dove ci troviamo, ma anche noi come le piante, necessitiamo della sua energia.

Se viviamo la maggior parte del tempo chiusi a lavoro o in casa per necessità, è importante che nei giorni di vacanza si vada verso mete dove si possano recuperare i benefici del Sole non immagazzinati negli altri mesi. Infatti possiamo dire con certezza “lui” è una medicina naturale e, come ogni medicina, va usata con gradualità e nelle giuste dosi, ma non deve mancare mai.

Sono molti i benefici dati dal prendere l’abbronzatura come il fatto che migliora l’umore; ha un effetto benefico su irritabilità e ansia; allevia le contratture muscolari; è un utile coadiuvante in alcune malattie della pelle (lesioni psoriasiche, eczemi) e come noto produce al contatto la vitamina D. Altrettanto nota è la pericolosità del Sole quando non si usa il buon senso: proteggere la propria pelle dai danni causati dai raggi solari è fondamentale per non incorrere a gravi ustioni soprattutto se la pelle è rimasta sotto gli abiti per molto tempo e non è “allenata” a proteggersi dal Sole. Individuare una crema adatta per proteggersi è una buona routine tanto quanto concedersi dei momenti di riposo. Scegliere la meta per godere della nostra stella e recuperare le energie va di pari passo con la cura della nostra pelle che sarà bella ed abbronzata se avremo usato tutte le accortezze del caso.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *