vacanze a venezia - Pixabay

Tour a Venezia

Venezia è probabilmente una delle città italiane più romantiche e famose al mondo, ed offre ai turisti scorci e vicoli suggestivi che meritano di essere ammirati più e più volte. Se si decide di trascorrere le proprie vacanze a Venezia è bene dunque mettere a punto un preciso itinerario di viaggio da seguire giorno per giorno, per avere la certezza di non dimenticare nemmeno uno dei luoghi di maggior interesse che la città offre. Da non perdere è sicuramente una visita alla Scuola Grande di San Rocco, una delle quattro scuole grandi di Venezia. È un imponente struttura il cui interno è suddiviso in diverse sale: quella “dell’Albergo” è la più famosa ed ospita il quadro che Jacopo Tintoretto donò alla scuola per far si che gli venisse affidato il compito di decorarla per intero. Anche la vicinissima Basilica dei Frari merita certamente di essere inserita all’interno di un itinerario di Venezia che si rispetti, e qui è possibile ammirare quadri di artisti del calibro di Tiziano nonché il bellissimo monumento a Canova. Proseguendo in direzione Campo San Polo, poco prima di giungere a Piazza San Marco, sarà possibile ammirare il Palazzo Contarini del Bovolo e la famosa scala realizzata all’interno di una imponente torre per volere di Pietro Contarini, così da stupire i passanti e lasciar intendere quelle che erano le condizioni sociali ed economiche della sua famiglia.

A circa un minuto a piedi dal Palazzo Contarini del Bovolo è possibile raggiungere Piazza San Marco, probabilmente il luogo più famoso di Venezia. Prenditi tutto il tempo che vuoi per ammirare la Torre dell’Orologio e le sue campane suonate ogni ora dai due Mori, nonché lo splendido Palazzo Ducale e la bellissima Basilica di San Marco. Da non perdere è ovviamente il ponte dei Sospiri (particolarmente suggestiva è la visuale che si ha del ponte durante la visita a Palazzo Ducale), nonché il famoso Caffè Florian e la Biblioteca Marciana. Mettere a punto un itinerario simile significa assicurarsi già di non perdere nulla dei luoghi e delle attrazioni più importanti di Venezia, e per svilupparlo al meglio è bene suddividerlo in due giorni così da avere modo di visitare tutto per tempo e poterne ammirare con calma la bellezza, nonché scoprirne segreti e scorci sui quali solitamente i turisti non prestano particolare attenzione o disconoscono del tutto la loro esistenza, come nel caso della particolarissima scala a Palazzo Contarini del Bovolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *