Dopo un periodo nero il turismo si risveglia totalmente anche a Roma. La Capitale, considerata anche una delle città più belle d’Italia sembra essere tornata agli albori turistici di un decennio fa. L’incremento di turisti si è avuto grazie soprattutto all’apertura dell’anno giubilare, che di settimana in settimana ha permesso di incrementare così anche le prenotazione negli hotel, che spesso e volentieri hanno registrato il tutto esaurito. Il flusso di turisti però sembra essersi nettamente triplicato in vista della chiusura della Porta Santa, non a caso anche il portale web del Vaticano brulica di prenotazioni quotidiane di fedeli in arrivo a San Pietro. Grazie a questa ventata turistica hotel e agenzie di viaggi hanno deciso di unificare le loro forze per poter così realizzare dei pacchetti viaggio per le singole associazioni ecclesiastiche che hanno voglia di dirigersi a Roma, per il loro viaggio spirituale. Solitamente questi tour vengono organizzati secondo un identico modus operandi, in cui la prima cosa da fare riguarda la prenotazione di uno degli hotel per gruppi a Roma. Dopo aver stabilito la durata del soggiorno si passerà al definire il percorso turistico. Oltre alla Porta Santa vi consigliamo una visita anche ad alcune delle più belle chiese della capitale.

San Luigi dei Francesi, dove è possibile ammirare i quadri realizzati dal Caravaggio. Tra le chiese più belle che ogni turista dovrebbe visitare quando si trova a Roma abbiamo quella di Santa Maria Sopra Minerva, che rappresenta un esempio di architettura gotica ma dove si trovano le spoglie mortale di Santa Caterina da Siena e di Beato Angelico. Un’altra tappa fondamentale è la chiesa di Santa Maria della Pace, nota nel panorama storico e architettonico di Roma grazie al Chiostro realizzato dal Bramante. In questa lunga lista ovviamente non poteva mancare il Pantheon, noto simbolo della cristianità, perché secondo la leggenda pare che le divinità pagane lo abbiano abbandonato per far in modo che questo diventasse uno dei templi di Dio. Tra quelle di architettura moderna menzioniamo anche Dives in Misericordia, realizzata dall’architetto Richard Meier per il Giubileo del 2000 e sita in periferia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *