Il turismo in Friuli Venezia Giulia è ricco di sfaccettature: si passa dal paesaggio montano a quello lacustre e, a seconda dei posti e della stagione, tutto acquisisce un’atmosfera diversa. Ci sono turisti interessati a trascorrere le vacanze a contatto con la natura, altri che invece non rinuncerebbero mai ad un periodo di ferie invernali sulle piste da sci. In Friuli c’è posto per ogni tipologia di turista, ed anche i più piccoli possono ritenersi soddisfatti, dato che ci sono spazi attrezzati per i loro giochi e lo svago in generale.

L’area del Tarvisiano è sicuramente quella che vale la pena di visitare, adagiata ai piedi delle maestose Alpi Giulie. Qui ci sono alcuni luoghi molto belli dal punto di vista naturalistico, oltre al fatto che gli appassionati di sci possono provare la nota ed attrezzata pista di Prampero. La zona è piena di impianti sciistici dove praticare sci e affittare slittini e snow board.

In estate questi stessi luoghi offrono la possibilità di praticare la bicicletta e il trekking (se si è abbastanza allenati). Diversamente, chiunque può trovare rilassante fare lunghe passeggiate ed escursioni nei pressi di alcuni laghi montani, come quelli di Fusine, i cui dintorni sono attrezzati con parchi e zone ristoro.

Si tratta di un tipo di turismo particolarmente adatto per le famiglie, che vogliono far respirare aria salubre ai bambini. In realtà a pochi chilometri da Tarvisio, con la macchina, si può arrivare in Slovenia, nella località termale di Bled, dove sorge un lago montano.

Dove alloggiare in Friuli Venezia Giulia? Il consiglio è quello di trovare un B&B a Tarvisio, se volete risparmiare senza rinunciare al confort. Il bed and breakfast è una soluzione abbastanza economica, ce ne sono tanti disponibili a prezzi vantaggiosi, soprattutto per le famiglie numerose.

Il Friuli Venezia Giulia è una terra ricca di antiche tradizioni, ma anche moderna e culturalmente viva. Basta informarsi e ci si rende conto di quanta storia si cela dietro ogni località che si visita. Giusto per fare un esempio, in Friuli rivivono antiche usanze tipicamente germaniche, come la sfilata di esseri demoniaci (chiamati Krampus) organizzata durante il periodo dell’Avvento. Chi ama la musica, invece, sicuramente apprezzerà il “No Borders Music Festival” contro le barriere razziste: si tiene ogni anno ad Agosto.

Natura, tradizioni, relax: tutto questo e anche di più trovano i turisti quando vengono in vacanza in Friuli, una regione che non è solo montagna e sci come si pensa solitamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *